In offerta!
2019

Gaio
Extra Dry DOCG

Prosecco Superiore Extra Dry Millesimato DOCG Conegliano Valdobbiadene

Gaio, prosecco armonico e raffinato con i suoi profumi di fiori di acacia e sambuco.

From 13.29.2 750ml

Svuota
Peso 10 kg
Dimensioni 10 × 10 × 30 cm
VARIETA'

100% Glera

NOME

Gaio Extra Dry, Prosecco Superiore DOCG Conegliano Valdobbiadene

VENDEMMIA

2019

TIPOLOGIA

Extra Dry Millesimato

ALCOHOL

11.5%

Gaio Extra Dry DOCG

Descrizione

Il Bosco del Gaio, dal longobardo “Gahagi” – terreno bandito, riservato, si trova a mezzacosta della collina di San Salvatore e guarda a sud. Il bosco è da sempre una grande fonte di ricchezza per la comunità che vi trova legname, cacciagione e frutta prelibata. Questo bel boschetto, che delimitava le colture e i vigneti, era riservato ai Signori del Castello; già il Conte Rambaldo VIII vi andava a caccia e lì si raccoglievano i frutti di bosco, funghi e le deliziose castagne che arricchivano i banchetti del castello.

note del somelier

Degustazione

Alla vista si presenta con un tenue colore giallo paglierino. Affascinante e persistente il suo perlage. Il suo bouquet, ampio e delicato, ricorda la frutta bianca appena matura, con la mela a prevalere, e i toni floreali molto sottili. La sua acidità bilancia l’impatto degli zuccheri e la struttura d’insieme del vino, rendendolo decisamente fresco e ben calibrato.

Come berlo al meglio

Abbinamenti

Ideale in abbinamento con salumi, con soufflé a base di verdure, mousse salate, molluschi e crostacei, sughi di pesce leggeri, formaggi freschi o a pasta molle. Se ne consiglia il servizio alla temperatura di 6-8°C.

Concorsi e premi

Alcuni dei più importanti riconoscimenti

Gaio nel dettaglio

Vinificazione

TERRITORIO
Uve: Glera e altre varietà autoctone quali Verdiso e Bianchetta, provenienti esclusivamente da vigneti di proprietà.
Ubicazione: colline di Susegana (zona classica del Prosecco Superiore)
Esposizione: sud
Tipologia suolo: tendenzialmente argilloso, con base calcarea

VENDEMMIA
Resa per ettaro: 135 q.li
Epoca di vendemmia: 10-20 settembre

CANTINA
Vinificazione: ad una pressatura effettuata in maniera soffice, segue la decantazione statica del mosto e la successiva fermentazione in serbatoi termo-condizionati a temperatura controllata (18°C). L’affinamento e la sosta sulle fecce nobili avvengono in acciaio per un periodo che varia da 3 a 6 mesi.
Presa di spuma: il vino base viene lavorato secondo il metodo Martinotti-Charmat. Dopo un periodo di sosta sui lieviti, seguente alla presa di spuma, il vino viene filtrato e imbottigliato.
Affinamento: in autoclave 1-2 mesi, successivamente 1-2 mesi in bottiglia.

DATI ANALITICI
Gradazione alcolica: 11,5% vol.
Residuo zuccherino: 15 g/l
Acidità: 5,5 g/l

Ti potrebbe interessare…

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -